5 trucchi per scegliere il fondotinta giusto

Scegliere il fondotinta non è sempre facile, bisogna saper individuare il tipo e il tono che meglio si adatta alla propria pelle e carnagione. Ma come fare? Per non sbagliare e acquistare prodotti che resterebbero poi inutilizzati vi sveliamo i 5 trucchi per scegliere il fondotinta giusto per realizzare un make up perfetto.

Il fondotinta è la base indispensabile da applicare prima di creare qualsiasi tipo di make up, i suoi principali compiti sono uniformare il colorito, rendere il viso luminoso, coprire le imperfezioni e preparare il viso al trucco che si desidera applicare. Per decidere quale fondotinta acquistare si devono considerare alcuni dettagli in particolare come il colore dell’incarnato, il sottotono e il tipo di pelle.

Come scegliere il colore basandosi sulla carnagione

La tonalità del fondotinta deve essere sempre un tono più chiaro del proprio incarnato, è di fondamentale importanza acquistare un prodotto tono su tono e mai più scuro della propria pelle. Se si utilizza un colore più scuro si andranno ad evidenziare i difetti, invece che nasconderli, e si vedranno dei cambi di tonalità antiestetici e sgradevoli da vedere ad effetto maschera.

Se si utilizza un colore più chiaro invece, si può poi modulare utilizzando la cipria fino ad arrivare al tono che più adeguato senza rischiare di sbagliare. Ma come si fa a scegliere il colore giusto del fondotinta?

Un metodo semplice e affidabile è quello di applicare un po’ di prodotto nella parte interna del polso controllando la tonalità sulle vene, è proprio qui infatti che si riesce a valutare il sottotono ovvero la tinta dominante della propria carnagione.

Come individuare il sottotono

Applicando il fondotinta all’interno del polso si evidenziano alcune caratteristiche fondamentali che determinano il tipo di sottotono.

  • Sottotono freddo: nel caso in cui le vene siano viola o blu, il fondotinta ideale è di una tonalità rosata. Si tratta di una carnagione molto chiara che necessità di un prodotto da applicare solamente per rendere il volto luminoso.
  • Sottotono neutro: se le vene sono in un colore blu chiaro si deve scegliere un fondotinta beige che ben si adatta agli incarnati chiari e medio chiari a seconda della tonalità scelta.
  • Sottotono caldo: chi ha i polsi con vene dalle tonalità blu verdi deve optare per i toni dorati che ben si adattano alla pelle color olivastro. Se invece si hanno le vene verde scuro è più corretto scegliere sui fondotinta dalle tonalità aranciate che ben si adattano alla pelle molto scura.

Come scegliere il colore in base alle stagioni

Il fondotinta può cambiare tonalità anche in base alla stagione e ai diversi periodi dell’anno. La scelta in questo caso si effettua facendo la prova del polso durante i mesi dell’anno in cui non si va più in spiaggia o in piscina ad abbronzarsi, per cui nei mesi che vanno da fine settembre ai primi di maggio.

In questo periodo si consiglia di usare il fondotinta provando tre colorazioni differenti applicandoli distanti tra loro per coglierne la differenza prima di acquistarli. Inoltre è importante notare le differenze dei diversi fondotinta osservandone l’effetto sotto la luce del sole. In questo modo si avranno le reali prestazioni di un prodotto piuttosto che un altro riuscendo a scegliere il colore più adatto alla propria carnagione. Dalla fine di maggio fino alla fine della stagione estiva, si può provare il fondotinta applicandolo al centro della guancia.

In quanto in questi mesi la melanina si riattiva specialmente se ci si espone abitualmente al sole iniziando in primavera e quindi il colorito si modifica gradualmente. Facendo la prova sulla pelle al centro delle guance si può individuare il colore perfetto per ogni tipo di carnagione.

Scegliere la texture in base alla tipologia di pelle

La texture del fondotinta si sceglie secondo il gusto personale e la propria manualità. Qualcuno preferisce il fondotinta fluido mentre altri prediligono quello compatto oppure il tipo cremoso. Oggi le texture sono in grado di donare un effetto comprende ma naturale, la differenza quindi sta nella scelta del tipo di prodotto che risulta più confortevole per ognuno. La scelta si deve effettuare valutando il tipo di pelle scegliendo un fondotinta idratante per chi ha la pelle del viso secca, opacizzante per la pelle grassa e minerale per le pelli sensibili. Esaminiamoli uno ad uno.

  • Fondotinta fluido, si tratta di un tipo di prodotto molto leggero e adatto ad ogni tipo di pelle quindi sia per la pelle secca che grassa anche se si consiglia soprattutto a coloro che hanno una cute sottile. Questo tipo di fondotinta si può scegliere, seguendo le proprie esigenze, tra i tipi per pelli secche, opacizzante per pelli grasse, o antiage per le pelli mature che contiene sostanze in grado di appianare le rughe.
  • Fondotinta compatto, questo tipo di prodotto offre una copertura totale ed è adatto quindi a minimizzare le discromie e le macchie che possono esserci sulla pelle matura. Se la pelle è secca si consiglia il fondotinta in crema che garantisce una buona idratazione cutanea, se invece è grassa si deve optare per la versione in polvere che crea un effetto opacizzante.
  • Fondotinta in crema, a differenza di quello fluido si presenta con una texture più compatta e adatta alle pelli più spesse che necessitano di prodotti più corposi che riescono a donare maggiore uniformità alla carnagione. Solitamente si trova in barattolo per le pelli secche e in tubetto per quelle grasse.
  • Fondotinta minerale, si tratta di un composto a base di minerali in polvere che hanno la consistenza di una cipria, si può trovare lo stesso prodotto anche in crema o in forma liquida. Questo genere di prodotto è ideale per la pelle sensibile.

Scegliere senza fretta

L’ultimo dei 5 trucchi per scegliere il fondotinta giusto è semplicemente quello di non avere fretta e di prendersi tutto il tempo necessario facendo diverse prove con le varie tonalità prima di giungere ad una scelta definitiva.

Raccomandiamo sempre di utilizzare anche una crema idratante per nutrire in profondità la pelle ed evitare di rovinarla con dischetti struccanti e prodotti per rimuovere il trucco applicato. Tra le varie prove effettuate, abbiamo scelto la linea crema viso al latte d’asina di Lifting Nature.

Se lo si vuole fare a casa con maggiore tranquillità, si può chiedere in profumeria di avere in regalo alcuni campioncini in modo da trovare quello perfetto da acquistare.

,

About Redazione interna

La nostra redazione è formata da esperti di settore, Web editor, Copywriter e Social Media Manager. L’obiettivo di questo sito è quello di riportare news e aggiornamenti su argomenti come Benessere, Moda, Salute e molto altro.
View all posts by Redazione interna →