Riso venere, benefici e qualità di questo utile alimento

Il riso venere è uno degli alimenti più consigliati nelle diete, soprattutto per il suo apporto di fibre che aiutano l’organismo

Il riso venere è una delle varietà più note, che si distingue per il suo colore scuro. Forse però non molti sanno che possiede molte proprietà benefiche per l’organismo. Tra i benefici più importanti possiamo sicuramente trovare le sue capacità di regolarizzare l’intestino, o quelle che permettono di eliminare il gonfiore addominale.

I valori nutrizionali del riso venere

In generale questo alimento ha delle ottime caratteristiche nutrizionali. Molti dietologi e nutrizionisti ne consigliano l’uso non solo in diete specifiche, ma anche nella quotidianità.

È importante sapere che 100 grammi di questo riso, corrispondono solo a 377 calorie, senza dimenticare che contiene molte più proteine del normale riso bianco.

Inoltre il riso venere contiene molti acidi grassi e carboidrati complessi. Questi, che essendo più difficili da assimilare evitano di prendere peso e di rallentare il metabolismo.

L’utilità delle fibre

Il riso venere è anche famoso per la sua ricchezza di fibre, il che lo rende un vero e proprio alleato per la regolarità dell’intestino. Ma è anche utile per contrastare il gonfiore addominale e la stipsi. Infatti le fibre sono estremamente utili per evitare l’eccessiva perdita di peso.

Inoltre secondo uno studio condotto dall’Università del Minnesota, l’uso di fibre potrebbe anche contrastare e prevenire in modo efficacie l’obesità. Ma i pregi del riso venere sono ancora molti come il suo ricco profilo nutrizionale, motivo per cui è caldamente consigliato all’interno di una dieta.

Riso venere: le proprietà e i benefici

Altri benefici del riso venere sono sicuramente la presenza di antociani. Si tratta di potenti antiossidanti che conferiscono ai chicchi del riso il loro caratteristico colore scuro. Gli antociani, insieme al selenio anch’esso contenuto in questo prodotto, aiutano a prevenire la comparsa e l’azione dei radicali liberi.

Perciò possiamo dire che consumare questo particolare alimento, magari in alternativa al riso bianco, significa anche assimilare molte vitamine. Nello specifico quelle del gruppo B, che possono aiutare stomaco ed intestino.

riso venere
Mix di riso

Riso venere e amminoacidi

Come abbiamo detto il riso venere è un’importante fonte di proteine, tra cui la lisina. Si tratta di uno degli amminoacidi più importanti che è estremamente raro da trovare in alimenti come il riso.

La lisina è fondamentale visto che induce la produzione di anticorpi e aiuta a fissare il calcio nelle ossa, aiutando quindi a rafforzarle. Perciò il questo alimento è un vero e proprio toccasana per il nostro organismo. Ciononostante prima di introdurlo nella dieta è sempre meglio chiedere consiglio al proprio medico.

About Davide

Copywriter per passione e, soprattutto, per lavoro. Scrivo articoli su diversi blog di settore su argomenti come Bellezza, Benessere, Fitness & Alimentazione, Rimedi Naturali, Salute.
View all posts by Davide →