Mal di schiena: cause, sintomi e come curarlo

Il mal di schiena è un problema molto comune tra gli italiani e, ad oggi, è la terza causa di assenza dal lavoro. Proprio per questo motivo viene spesso sottovalutato e ricondotto come un disagio temporaneo. Quasi come fosse un prezzo da pagare per svolgere lavori o attività sportive che mettono a dura prova questa parte del corpo.

In realtà, sottovalutare i sintomi del mal di schiena rappresenta un pericoloso atteggiamento nei confronti di tali “segnali” che il nostro corpo manifesta: il rischio è infatti che il mal di schiena diventi cronico, e che chi ne soffre si rassegni a convivere per il resto della vita con questa caratteristica.

Eppure, si può fare ben più di qualcosa per curare il mal di schiena, a cominciare dalla modifica delle proprie abitudini, per arrivare poi ad alcune pratiche più specifiche come l’ozonoterapia, la massoterapia e la tecarterapia.

In ogni caso, il primo passo da fare per ritrovare il proprio benessere psico-fisico ed eliminare o attenuare il rischio di subire i contraccolpi del mal di schiena è quello di rivolgersi a uno specialista della colonna vertebrale. Un fisioterapista esperto, con la sua capacità e competenza, è in grado di indirizzare il proprio paziente verso i migliori approcci per curare il problema.

Quali sono le cause del mal di schiena

Per quanto concerne le cause del mal di schiena, l’elenco delle potenziali determinanti è in verità piuttosto ampio. 

Il mal di schiena può infatti essere generato da un trauma, come avviene in caso di un infortunio sul lavoro o da un movimento sbagliato nel momento in cui si esercita un particolare sforzo durante l’attività sportiva. Il mal di schiena è in questo caso facilmente avvertibile, considerato che il paziente può rendersi conto del momento in cui accade l’infortunio. Il dolore sarà di norma piuttosto intenso e molto localizzato, contraddistinto prevalentemente da fitte alla schiena e dalla difficoltà di mantenere alcune posizioni.

In altre situazioni, invece, il mal di schiena compare in maniera più graduale, spesso a causa delle abitudini posturali scorrette. Ad esempio, quelle che si assumono a lavoro, a casa o in auto. Ancora, può essere una frequente causa di mal di schiena un’attività sportiva svolta in modo scorretto, che vada a gravare sulla colonna vertebrale, o infine, causato dal troppo stress.

Per concludere il quadro delle principali cause, non possiamo che ricordare anche l’esistenza di alcuni tipici fattori di rischio (come l’obesità). Così come l’evidenza clinica che ci porta a sottolineare come molto spesso il mal di schiena sorga a causa della partecipazione di più determinanti.

Come curare il dolore alla schiena

Il mal di schiena può essere curato facendo ricorso a una eterogena serie di terapie, la cui individuazione e applicazione non potrà che essere frutto di una piena condivisione con il proprio specialista di fiducia.

Per esempio, se il mal di schiena è particolarmente acuto e determinato da un’ernia del disco della colonna vertebrale, si può ben valutare l’ozonoterapia. Questo trattamento è infatti in grado di fornire risultati efficaci fin dalle prime settimane.  

Il fisioterapista potrà altresì valutare la convenienza a sottoporre il paziente a sessioni di massoterapia, con manipolazione dei tessuti molli della zona interessata. Oppure, consigliare un trattamento di tecarterapia. Quest’ultima è una particolare terapia riabilitativa effettuata con un dispositivo elettromedicale, chiamato appunto Tecar, da abbinare alla fisioterapia classica.

In ogni caso, sottolineiamo come il processo riabilitativo debba essere condiviso attentamente con il proprio specialista di fiducia. Ogni paziente manifesterà dei sintomi e delle caratteristiche diverse dagli altri e non si può fare a meno di una specifica ponderazione del ciclo terapeutico.

,

About Redazione interna

La nostra redazione è formata da esperti di settore, Web editor, Copywriter e Social Media Manager. L’obiettivo di questo sito è quello di riportare news e aggiornamenti su argomenti come Benessere, Moda, Salute e molto altro.
View all posts by Redazione interna →