5 rimedi naturali per combattere influenza e raffreddore

Siamo ormai nel pieno dell’inverno e come ogni anno ci ritroviamo a combattere contro i soliti raffreddori e influenze varie. La prassi medica prevede farmaci e ricostituenti in grado di rimetterci in sesto, ma per chi volesse optare per la medicina naturale esistono molte ed efficaci cure che vengono direttamente dalle piante, alcune le potete anche preparare a casa.

Ecco 5 rimedi naturali contro il raffreddore e i sintomi dell’influenza.

Bere molta acqua e tisane calde

Quando siamo ammalati l’acqua fa sempre bene: serve ad idratarsi, allevia i sintomi del raffreddore e aiuta l’organismo a disintossicarsi in vista della guarigione. Infatti, viene spesso consigliato agli ammalati di bere molti liquidi caldi (come tisane, ma anche minestre bollenti, zuppe, caffè solubile o semplicemente acqua molto calda) per alleviare i bruciori della gola infiammata.

Anche i gargarismi con acqua calda salata possono contribuire a purificare le prime vie respiratorie e lo stesso vale per il naso. Nei casi di forte sinusite, infatti, il lavaggio nasale può aiutare non poco a decongestionare le vie nasali e respirare meglio; inoltre è un metodo del tutto naturale e per niente costoso per ottenere un rapido sollievo.

Le operazioni per eseguire questo lavaggio sono molto semplici: consistono nel far entrare dell’acqua tiepida in una narice per farla uscire dall’altra. Tra gli altri rimedi che includono l’acqua ricordiamo anche le saune agli aromi e i bagni di sali, che possono rivelarsi dei veri toccasana per ristabilire l’organismo.

Zenzero, limone e miele

Tra le medicine naturali che potete prepararvi a casa molto facilmente in breve tempo, c’è il rimedio allo zenzero, limone e miele, che consiste in una sorta di sciroppo casalingo da preparare sul momento usando solo questi tre semplici ingredienti, senza alcuna aggiunta di zucchero.

Per la preparazione bisogna frullare in un mixer due o tre sottili fettine di zenzero, magari aiutandovi con un dito d’acqua per frullarlo meglio. Non esagerate, però, perché lo zenzero può risultare davvero forte!

Cominciate con una ricetta leggera, poi saprete voi come aggiustarla. Se non avete a disposizione un mixer, non preoccupatevi! Potete anche usare un tagliere per sminuzzare finemente le fettine, l’importante è che siano davvero molto fini. Versate, quindi, il composto in un bicchiere, aggiungete il succo di mezzo limone e un generoso cucchiaio di miele per dolcificare gli altri due componenti.

Mescolate tutto per bene e giù! Preso ogni giorno, anche come prevenzione, questo rimedio naturale può aiutare efficacemente a combattere il raffreddore e i sintomi dell’influenza.

Propoli

Oltre al miele, anche la propoli è un dono inestimabile che ci viene regalato dalle nostre amiche api ed entrambi hanno un grande potenziale come alleati contro i nostri malanni dell’inverno. Sia il miele che la propoli ci arrivano, attraverso il lavoro delle api, dal mondo vegetale: il miele dal nettare dei fiori, mentre la propoli dalle gemme degli alberi.

Si tratta di una sostanza resinosa che viene usata per tappare i buchi all’interno dell’alveare e per isolare gli agenti patogeni che potrebbero minacciare la pulizia e la salute della colonia. La propoli possiede eccellenti proprietà antibatteriche, antimicotiche e antinfiammatorie e in commercio si trovano numerosi prodotti realizzati a base di propoli, come caramelle o sciroppi da prendere in gocce o in spray.

Non esagerate! La propoli si può prendere tutti i giorni, ma è bene non eccedere mai con le dosi.

Sciroppi naturali

Sul mercato esistono molti sciroppi per la cura del raffreddore e del mal di gola, ma non è affatto difficile prepararsi da soli uno sciroppo casalingo con ingredienti semplici e del tutto naturali. Facciamo un esempio descrivendo la ricetta dello sciroppo allo zenzero, che può essere declinata anche ad altri ingredienti naturali. Come si procede?

Dovete mettere dell’acqua (200 ml saranno sufficienti) a scaldare in una pentola, nel mentre sminuzzate per bene tre fettine di zenzero fresco.

Dopo che l’acqua avrà raggiunto il bollore, aggiungete 120 g di miele (oppure di zucchero) e lasciate andare ancora il fuoco fino a che vedrete il liquido cominciare ad addensarsi e acquisire la consistenza di uno sciroppo.

Questo tipo di sciroppi sono naturali, molto semplici da preparare in qualsiasi cucina e lo stesso procedimento può essere utilizzato per sciroppi, come quello di eucalipto, pino mugo, elicriso, cannella, noce moscata, buccia d’arancia, timo, mirto e altri ancora.

Si consiglia di assumere 1 o 2 cucchiai di sciroppo al giorno, evitando di bere o mangiare per la successiva mezz’ora in modo che tutte le sostanze possano essere assorbite gradualmente.

Suffumigi di oli essenziali

Dalla notte dei tempi è il tipico rimedio della nonna: i suffumigi, detti anche fumi, sono un metodo di guarigione molto consigliato in caso di raffreddore e eccesso di muco nelle vie aeree. Come si assumono i vapori degli oli essenziali?

In una pentola di acqua bollente mettete alcune gocce di oli essenziali, sentirete immediatamente sprigionarsi i loro aromi grazie al vapore acqueo che sale dalla superficie dell’acqua. Si può usare a piacere l’olio essenziale di tea tree, di eucalipto o altri oli balsamici ed espettoranti. Respirare questi vapori avrà un’immediata azione decongestionante. Potete aumentare il potenziale di questo rimedio mettendo sulla testa un asciugamano in modo da creare un ambiente umido, come una piccola sauna, per l’intera testa.

Questo metodo può aiutare a liberare anche i canali uditivi, che a volte possono risultare anch’essi intasate in caso di gravi sinusiti. Fare suffumigi ogni giorno vi aiuterà a sciogliere il muco e liberare il naso e i bronchi, accelerando così i tempi di guarigione.

About Redazione interna

La nostra redazione è formata da esperti di settore, Web editor, Copywriter e Social Media Manager. L’obiettivo di questo sito è quello di riportare news e aggiornamenti su argomenti come Benessere, Moda, Salute e molto altro.
View all posts by Redazione interna →