Caduta dei capelli: ecco 5 delle possibili cause

È normale perdere una certa quantità di capelli ogni giorno. Tuttavia, quando la perdita dei capelli comincia a farsi più consistente, è altrettanto normale sentirsi preoccupati e afflitti da questo problema.

La perdita dei capelli può interessare il solo cuoio capelluto, così come la peluria dell’intero corpo. Può essere risultato di ereditarie, cambiamenti ormonali, condizioni mediche o farmaci somministrati. La perdita dei capelli può essere sperimentata da chiunque, ma è più comune negli individui di sesso maschile.

In ogni caso, la causa più comune della caduta dei capelli è da identificare nell’età che avanza, ma ciò non toglie che questo fenomeno si possa presentare anche in soggetti più giovani. Alcune persone preferiscono lasciare che la caduta dei capelli faccia il proprio corso, mentre altre scelgono di nasconderlo con acconciature particolari, cappelli o trattamenti speciali.

Per cercare un rimedio alla caduta dei capelli la prima cosa da fare è individuarne le cause. Oggi, pertanto, vedremo 5 delle possibili cause della caduta dei capelli.

Genetica: la causa più comune della perdita dei capelli

La causa più frequente e diffusa della perdita dei capelli è l’ereditarietà. Se i tuoi genitori sono calvi, in particolare il padre, è più probabile che lo diventi anche tu. È stato infatti rilevato che gli uomini il cui padre è affetto da calvizie rischiano 2.5 volte in più di dover fronteggiare questa particolare situazione.

La calvizie maschile o femminile si manifesta gradualmente con l’invecchiamento e ha degli schemi piuttosto prevedibili. Per quanto riguarda gli uomini, sono soliti presentarsi alcuni punti calvi nel cuoio capelluto, in particolare sull’attaccatura delle tempie e al centro del cranio.

I capelli delle donne affetti da questo tipo di calvizie, invece, tenderanno a diventare più deboli e radi. Questa condizione interessa ben il 50% degli uomini e il 20% delle donne durante l’invecchiamento. Quindi, se qualcuno dei tuoi parenti di primo grado soffre di problemi di calvizie, devi tenere in considerazione che la possibilità che tu stesso ne soffra è indubbiamente presente.

Non tutto è perduto, però: non è detto che, nel corso della nostra vita, tutti i geni che compongono il nostro corredo cromosomico vengano attivati: quelli relativi alla calvizie potrebbero benissimo rimanere inattivi.

Eventi o stile di vita particolarmente stressante

Un’altra delle cause più comuni di calvizie, o alopecia, è l’aver vissuto un evento particolarmente stressante in un determinato momento della propria vita. Allo stesso modo, anche condurre una vita frenetica e che pone l’individuo in un costante stato di sforzo e stress può contribuire in maniera determinante alla perdita dei capelli.

Infatti, molte persone sperimentano un diradamento generale dei capelli diversi mesi dopo uno shock fisico o emotivo. Tuttavia, fortunatamente, questo tipo di perdita di capelli è temporaneo, e tenderà a scomparire nel corso del tempo, cioè mentre l’individuo inizierà a soffrire meno dell’evento accaduto.

Lo stile di vita o un evento stressante possono spesso causare una condizione denominata Telogen Effluvio. In questa situazione, la perdita di capelli è molto elevata e rapida ma, ancora una volta, si tratta di una condizione momentanea e che può essere risolta con il passare del tempo.

Cambiamenti ormonali, sia in pubertà che in età avanzata

Anche i cambiamenti ormonali dovuti a situazioni esterne come gravidanza, parto, menopausa e problemi alla tiroide possono causare perdita di capelli temporanea o addirittura permanente.

La conseguenza più frequente di questo genere di situazioni è l’alopecia areata, che provoca perdita di capelli a chiazze. La calvizie, o alopecia, è più probabile che si verifichi con l’invecchiamento della persona, ma può iniziare anche in qualsiasi momento dopo la pubertà, ossia quando si verifica un cambiamento degli ormoni.

A testimoniare l’influenza dei cambiamenti ormonali nel determinare la perdita di capelli vi è il fatto che molte donne che ne soffrono hanno sviluppato questo tipo di problema in seguito alla menopausa.

Carenze nutrizionali: una possibile causa della caduta dei capelli

Un’altra delle 5 possibili cause della perdita dei capelli che ti presentiamo è un’alimentazione non equilibrata. Le carenze nutrizionali, infatti, possono contribuire in maniera determinante nell’aumentare questo fenomeno.

In particolare, chi conduce una dieta a basso contenuto di proteine e vitamine come il ferro è particolarmente a rischio. Fortunatamente, questo problema è facilmente risolvibile, e sarà sufficiente cambiare la propria dieta inserendo alcune vitamine specifiche per prevenire la caduta dei capelli.

È molto utile, a tal proposito, la vitamina B1, importante per dare più forza ed energia al cuoio capelluto. Allo stesso modo, anche la vitamina B3 aiuterà a ristrutturare e rinforzare la capigliatura.

Alcuni fattori esterni: medicinali o trattamenti dei capelli

Alcuni farmaci hanno, tra gli effetti collaterali, quello della perdita dei capelli. I farmaci più comuni che causano problemi di calvizie possono essere:

  • farmaci anticoagulanti;
  • farmaci per curare l’acne;
  • farmaci antidepressivi;
  • farmaci per abbassare i livelli di colesterolo.

Se la perdita dei capelli non è determinata da un particolare tipo di farmaco, vi sono comunque anche altre cause esterne, come particolari tipi di acconciatura e trattamenti a cui viene sottoposto il cuoio capelluto.

Trattamenti non controllati come quelli a olio caldo possono causare infiammazione dei follicoli piliferi, che avrà come conseguenza diretta un progressivo diradamento dei capelli. Addirittura, se queste situazioni generano cicatrici, la perdita dei capelli può risultare permanente. È pertanto necessario agire tempestivamente prima di aggravare questo tipo di situazione.

Come abbiamo visto, le cause della perdita dei capelli possono essere varie e molteplici, e vanno dalla più comune genetica agli effetti collaterali di farmaci e trattamenti. Saper individuare da sé la causa della perdita dei capelli è già una buona cosa, dal momento che ti aiuterà ad aggirare efficacemente il problema. In ogni caso, per avere delle informazioni chiare e attendibili, consulta sempre il tuo medico di base, che ti aiuterà a trovare la migliore soluzione per individuare le cause e prevenire la caduta dei capelli.

,

About Redazione interna

La nostra redazione è formata da esperti di settore, Web editor, Copywriter e Social Media Manager. L’obiettivo di questo sito è quello di riportare news e aggiornamenti su argomenti come Benessere, Moda, Salute e molto altro.
View all posts by Redazione interna →